… ogni opera dell'ingegno, quando è complessa, presuppone,
per la sua realizzazione, la presenza di un principio guida …

Sistema Informativo Territoriale

La costruzione di uno strumento per la gestione, la conservazione e la valorizzazione del territorio implica la ricerca di un principio tra le categorie mentali più consone a garantire un atteggiamento equilibrato nell'approccio a questo bene prezioso ed insostituibile, che è l'habitat umano.
Questo equilibrio non può essere derivato da una visione parziale del problema, può essere ricercato soltanto nella interazione e sintesi di più intelligenze ed abilità che cooperano.
Il principio guida non poteva essere quindi che "la condivisione totale delle informazioni".


Gli strumenti disponibili non fornivano una soddisfacente risoluzione del problema, a causa della rigidità dell'impianto cartografico e di base dati, che impedivano una reale cooperazione nella gestione dei dati e una insicurezza nella qualità delle informazioni.
Per soddisfare ai requisiti di condivisione suesposti è stato concepito GEER, Graphical Extended Entity Relationship, un nuovo sistema di gestione delle basi di dati in grado di comprendere al suo interno la rappresentazione grafica codificata in coordinate, i dati alfanumerici (anche multi valore), le immagini, le relazioni di tipo classico e di tipo spaziale.
La novità di GEER consiste nella memorizzazione in un unico e solo record di tutti i tipi di attributi e relazioni relative ad un oggetto. Qualunque operazione sulla base dati grafica, alfanumerica e raster, può essere eseguita contemporaneamente da più operatori guidati da una gestione della concorrenza limitata al solo singolo record. Questa totale e reale multi utenza permette un lavoro cooperativo di tutte le persone ed enti, interessati alla formazione e consultazione della base dati, in tutta sicurezza ed affidabilità del risultato. Questa sua caratteristica conferisce a GEER una eccezionale capacità descrittiva, per creare eccellenti mappe in grado di descrivere i temi più complessi e per farne uno strumento gestionale per elezione, che consente di intervenire direttamente sui singoli oggetto descritti nella base di dati in tempo reale ed in forma cooperativa.
Il GEER è dotato di un DDL, linguaggio di definizione dei dati, che permette all'utente la perfetta rappresentazione della propria base di dati. Per questo GEER è applicabile praticamente a tutte le problematiche inerenti il territorio. Da applicazioni urbanistiche ad applicazioni di protezione civile, dalla gestione delle reti tecnologiche al monitoraggio dell'ecosistema, dalla descrizione di un sito industriale alla gestione del piano di bacino.
Il data base GEER sfrutta le tecnologie dei data base dotati di linguaggio di interrogazione standard SQL ISO, che costituisce il linguaggio di controllo di base, per cui le informazioni sono direttamente fruibili da ORACLE (, Informix (, Microsoft ( Access ( ed altri. GEER può dialogare con database esistenti e futuribili nell'ambiente informativo in cui viene inserito. Inoltre il sistema può cooperare con altri enti che dispongono di proprie risorse di database.
Per rendere GEER accessibile a tutti i tipi di utenti, ciascuno dotato di una propria preparazione e professionalità, è stato costruito CORAD, uno strumento di interrogazione e gestione dei dati.
Per rendere possibile la gestione unitaria e contemporanea dei dati grafici, alfanumerici e raster compresi nella base di dati, l'interfaccia di CORAD è stata basata sugli standard informatici più avanzati quali il sistema OSF/Motif ( per la versione workstation Unix e Windows ( per la versione PC.
L'utilizzo di questi sistemi di gestione dell'interfaccia utente (UIMS) e l'adesione a CUA facilitano grandemente l'apprendimento dell'uso del sistema a chi già conosce, anche superficialmente, gli applicativi "a finestre" WIMPS.
CORAD permette quindi gestioni a finestre, operazioni CAD (integrato costruito ad hoc), redazione di rapporti, apertura di schede, formazione di elenchi, visualizzazione e trattamento di immagini, esecuzione di query, disegno di mappe e quant'altro necessario.
CORAD per la sua struttura e l'accesso ai dati tramite GEER permette di organizzare il lavoro in modo altamente cooperativo, in modo consono alle caratteristiche di ogni ruolo svolto e di svolgere contemporaneamente le varie attività. Ogni addetto accede e modifica le informazioni grafiche, alfanumeriche, di immagine contemporaneamente agli altri senza alcun intralcio. Ogni informazione immessa di ogni tipo è immediatamente consultabile e modificabile. Ogni addetto può modificare a piacimento il proprio ambiente di lavoro per rendere efficiente al massimo il proprio colloquio con la macchina fino a renderlo quasi confondibile con il linguaggio naturale. Il sistema si occupa di mantenere la coerenza delle informazioni lasciando l'operatore libero da controlli che non gli competono.
Il sistema così si rende ben accetto in qualunque ambiente di lavoro, di facile inserimento, di facile apprendimento e di facile uso senza per questo dover banalizzare la grande potenza descrittiva del sistema.